Condividi:

facebook twitter linkedin google email
Pubblicata il 27 settembre 2016 | Cultura e Biblioteche

La stagione teatrale al Cassero

La Bottega del Buonumore presenta la stagione teatrale al Cassero
Per la stagione teatrale al Cassero Teatro Comunale, la Bottega del Buonumore propone un cartellone con artisti di fama nazionale, con un percorso intenso tra teatro, televisione e radio e “assaggi” di vari generi teatrali, di notevole spessore artistico e culturale.

Inaugurerà la stagione per la rassegna “RISATE AL CASSERO” giunta alla IX edizione, MARIA PIA TIMO e per lei è già prevista una replica il 29 ottobre. L'attrice nota al grande pubblico per la sua partecipazione alle trasmissioni televisive Quelli che il calcio, Zelig, Stasera tutto è possibile, presenta il nuovo spettacolo sull'epica figura dell'Azdora romagnola, molto diversa dalla figura moderna di noi mogli-madri-lavoratrici angustiate alle prese tra buste di surgelati e fast food.

Seguirà FLAVIO OREGLIO,  poeta catartico,  che ci porterà nel teatro canzone, con un itinerario di prosa e musica, viste come unica arma dei non violenti per opporsi e resistere alle storture del mondo attuale. Flavio Oreglio nel 2005 è ospite al Festival Gaber, nel cast fisso della trasmissione “Il senso della vita” di Paolo Bonolis su Canale 5. Nel 2006 è ospite al Festival di Sanremo,  alla prima puntata di Zelig Circus e nel cast della seconda edizione de “Il senso della vita” condotta da Bonolis sempre su Canale 5. Nel 2007 interviene a Zelig off, a Mai dire martedì con la Gialappa's e a Notte Meditterranea Rai2, oltre a far parte del cast fisso di “GLOB – L'osceno del villaggio” con Enrico Bertolino (RAI3) e del cast di Zelig edizione 2007 dal Teatro degli Arcimboldi di Milano

Presenza eccezionale per il circuito del teatro minore che siamo riusciti a portare a Castel San Pietro Terme, sarà la straordinaria attrice CINZIA LEONE, con il suo esilarante spettacolo sulla mammità, su come l'impronta che ogni madre lascia sulla propria figlia, condizionerà a sua volta i nipoti.

Dopo di lei, un'altra grande figura di attrice e comica, LUCIA VASINI, ravennate che negli anni settanta, a 17 anni partì per studiare teatro a Milano. Ha fatto strada, l'abbiamo vista in tv in : “Diego al 100%”, a fianco di Diego Abatantuono, “Su la testa!”, con Paolo Rossi e Antonio Cornacchione, fino al più recente “Colorado. Ci racconterà la storia della sua vita: due uomini che, per anni, amano la stessa donna e della donna che, per anni, ama tutti e due. Ma soprattutto la storia dell'amore che i due uomini e la donna nutrono per il teatro, palcoscenico di passioni e scherzi del cuore.

Anche per Santo Stefano, il 26 dicembre, la nostra regione sarà protagonista: lo spettacolo parlerà dell'incontro tra la Romagna di VASUMI, l'Emilia di DONDARINI, con  DALFIUME sul ponte di Castello a congiungere l'Emilia e la Romagna in una regione sola.

La serata di CAPODANNO è sempre una tra le più attese della stagione. Si parte con il cabaret di una squadra affiatata di comici Zelig, poi i festeggiamenti proseguono a mezzanotte nella piazza sottostante con spumante, panettoni e fuochi d'artificio.  

In programma anche l'incursione del comico siculo-romano NINO TARANTO, tra i più conosciuti nel centro e Sud Italia,  finalista a “Eccezionale Veramente”  su LA7 (2016) come il duo Dondarini-Dalfiume. Nino Taranto ci farà conoscere il mondo delle donne, i loro dubbi, le loro paure, il coraggio, l'assoluta mancanza di sintesi, il tempo usato per fare troppe cose contemporaneamente e i loro segreti. 

E non poteva mancare nell'omaggio alla nostra regione che ha visto i natali di tanti comici di successo, il bolognese DUILIO PIZZOCCHI, coi suoi personaggi cult: l'imbianchino ferrarese che vive in un mondo di barzellette, Cactus, tipico frickettone molto in voga negli anni '80, Donna Zobeide, maga e divinatrice dalle tecniche un po' folli, Ermete Bottazzi, camionista ferocissimo e spietato, sempre lanciato, a tutta velocità, sulle strade d'Italia.

Ritorneranno a chiudere la stagione i mitici PAPU, (da Colorado),  dotati di grande versatilità interpretativa, daranno vita a personaggi, linguaggi e meccanismi comici sempre diversi: alternano nonsense a comicità di situazione, satira sociale a parodia, per uno spettacolo esilarante.

PROSA
«Il genere della prosa non è semplice - spiega Davide Dalfiume, direttore artistico della stagione teatale al Cassero - perchè il grande pubblico nel tempo libero spesso vuole evadere dal quotidiano. Noi abbiamo scelto temi non sempre facili da portare in teatro e che riguardano la ns. società, il mondo produttivo e civile, i soggetti più deboli.

Unica forzatura,  uno spettacolo innovativo di narrazione, un ponte tra il teatro e l'opera di TEATRO BLU: LA CARMEN. Un modo per avvicinare all' opera chi all'opera non va, un modo per portare a teatro gli appassionati della lirica. La storia è nota: un amore gitano che nasce, cresce e muore in un mondo fatto di zingari, di osti e di contrabbandieri. Carmen è un personaggio rivoluzionario , fuori da ogni schema sociale, un cavallo sciolto, un'anima inedita, vera e aderente fino alla morte a se stessa e al suo anelito verso la libertà. “Carmen libera è nata, e libera morrà”. 

Ritorna dopo il successo dello spettacolo “Stupefatto”,  la COMPAGNIA ITINERARIA  che abbiamo ospitato nelle edizioni precedenti, con FABRIZIO DE GIOVANNI, che quest'anno ha ricevuto il riconoscimento del Premio Enriquez 2016 di Sirolo, per la sezione Teatro Sociale e Civile. Nuovo spettacolo per  DIRE NO AL GIOCO D'AZZARDO, anche a quello legale, e per contribuire a creare consapevolezza su un perverso business gestito dalle lobby del gioco e dalla malavita.

Dalle rappresentazioni del Centenario della prima Guerra mondiale a cura della Presidenza del Consiglio dei Ministri, farà tappa “1914: 1918 LA GUERRA DEGLI ULTIMI (DIARIO DI UN ALPINO)” con MASSIMO PRIVIERO E DANIELE BIACCHESSI. E' la storia dell'alpino Antonio Bruna- Rosso classe classe 1896, che a ottant'anni decide di scrivere “quello che ricorda della sua vita”: le crudeltà della guerra che non fa distinzione tra buoni e cattivi che sono ovunque.  

Sul tema della guerra che continua a infiammare il continente Terra, la Compagnia Emergency Ong Onlus, affronterà il tema di quello che succede ai giorni nostri.  STUPIDORISIKO, nato dall'idea di vedere la guerra sotto degli aspetti attraverso cui non è mai stata raccontata: quello della parte delle vittime e quello della stupidità della guerra.

Concluderà la rassegna uno spettacolo sul tema della migrazione, “Sur le bord de la France” con FINO GINETTA sul valore dell'accoglienza, del diritto all'identità, alla diversità come ricchezza.

Fuori abbonamento ospiteremo il concerto di MATTHEW LEE, straordinario performer, pianista e cantante innamorato del rock'n'roll, un vero talento, un fenomeno degli 88 tasti. Nonostante la giovane età ha suonato in tutta Europa: Italia, Belgio, Inghilterra, Francia, Svizzera, Slovenia, Olanda, Germania, Stati Uniti e Africa.

TEATRO RAGAZZI -  STAGIONE “BimbiATeatro 2016/2017”

La stagione vede in cartellone 6 interessanti spettacoli di compagnie professioniste provenienti da diverse regioni italiane.  

Tre gli spettacoli adatti per i bambini dell'infanzia,  di teatro d'attore e 1 d'attori e pupazzi, su temi che spaziano dalle favole e l'animazione: “Doremifasollalsizù, Il gattone senza stivali, I tre porcellini”.

Tre rappresentazioni didattiche divertenti con finalità pedagogiche,  indirizzati ai bambini dalla fascia d'età della scuola primaria,  “A ritrovar  le storie, Tempesta 6+, Il giornalino di Gian Burrasca”.

 La stagione parte con la storia di un paese, Tarot, dove gli uomini hanno perso le parole e solo con un saltimbanco che arriva da lontano, torneranno a fiorire le storie, per farci riscoprire come nuove persone. Lo spettacolo è stato selezionato a Teatri del Sacro 2015 e   Festival Internazionale di Narrazione di Arzo 2015 (Svizzera).

Proseguiremo sul tema del gioco musicale, grazie al duo LA MICROBAND, conosciutissimi anche all'estero, che smontano e rimontano la musica, fino ad inventarsi  lo “Zù” del titolo, ovvero l'ottava nota, la fantasia che può colorare ed animare il pentagramma.

Ritornerà il GRUPPO ALCUNI, che lavorano  molto sul rapporto tra comunicazione ed educazione, nei diversi ambiti del multimediale: dalla fiction ai cartoni animati, passando per l'editoria, la musica e la formazione. Lo spettacolo con l'interazione tra personaggi reali in scena e pupazzi, sarà incentrato sul tema del rapporto dei bambini con il cibo.

TEATRO PANDEMONIUM proporrà la storia dei Tre porcellini per la fascia d'età dei bimbi più piccoli, l'arcinota storia raccontata dalla parte dello sfortunatissimo lupo. Ci è sembrato interessante la proposta di RESIDENZA IDRA per le primarie sul tema di come si può reagire quando si è arrabbiati, perché è facile ripagare l'avversario con la stessa moneta più gli interessi. Arrivare a perdonare invece non è da tutti e arrivare a scatenare una tempesta e “tempestarli” fino a farli pentire è da supereroi. Ma è solo così che il mondo può accogliere il bene. 

Ci è piaciuta anche l'idea di FONDAZIONE AIDA sulla messa in scena del Giornalino di Gian Burrasca, che vuol dire riproporre una storia antica, ma che riesce a parlare ancora oggi di un mondo lontano fatto di sentimenti semplici, ma forti, ma che ha ancora molto da dire.

In tutte le date della rassegna si svolgerà un laboratorio artistico di scultura e pittura tenuto da Gianni Buonfiglioli dalle ore 15.
Allegati alla pagina
Cassero-stagione-teatrale-2016-17
Dimensione file: 799 kB [Nuova finestra]
Anagrafica dell'Ente
Comune di Castel San Pietro Terme
Piazza XX Settembre 3
40024 Castel San Pietro Terme (BO)
Tel. 051.69.54.111 - Fax 051.69.54.141
email (PEC): comune.castelsanpietro@cert.provincia.bo.it
Partita IVA: 00514201201
Codice Fiscale: 00543170377
Cod. catastale C265

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti indipendentemente dalla piattaforma o dal browser usato perché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0 - Mobile Friendly

Crediti
I contenuti di questo sito sono a cura dell'Ufficio stampa e dell'ufficio URP del Comune di Castel San Pietro Terme.
Per inviare segnalazioni:
protocollo@cspietro.it
Pubblicato nell'aprile del 2015
Realizzazione sito Punto Triplo Srl