Condividi:

facebook twitter linkedin google email
Pubblicata il 4 gennaio 2017 | Cultura e Biblioteche

Bambini al lavoro per il concorso di disegni sul “Carnevale Medievale”

Bambini al lavoro per il concorso di disegni sul “Carnevale Medievale”
Mentre con l'Epifania si concludono feste e manifestazioni natalizie, gli alunni delle scuole castellane si sono già messi al lavoro durante le vacanze per partecipare al concorso di disegni, locandine e manifesti e anche per ideare le maschere della 13a edizione del Carnevale di Castel San Pietro Terme, che quest'anno dovranno ispirarsi al Medioevo.
«Medioevo è fantasia – spiega l'Assessore alla Cultura Fabrizio Dondi -. Draghi, elfi, fate, gnomi e folletti popolano gli scenari di film, libri e videogame ambientati in una realtà immaginaria, dove tutto è possibile. Ci sono fattucchiere capaci di trasformare con una formula magica incauti avventurieri in ranocchi, pozioni incantate che rendono invisibili, sortilegi per far innamorare belle principesse e principi azzurri; cavalieri senza paura che affrontano lancia in resta orchi, orchetti, goblin, draghi ed uruk-hai; elfi dalle orecchie a punta che custodiscono i segreti di alberi e piante parlanti. Che bello il Medioevo fantasy!
Medioevo è realtà. Quella di case di legno e mattoni d'argilla, tetti di paglia e finestrelle dai vetri spessi e colorati; mestieri ormai dimenticati come il maniscalco, lo spadaio, lo speziale, il cartomante, il tintore…; quella di cavalieri, principi e principesse, re, vescovi, papi, imperatori e podestà; quella di laboriosi comuni fra cui anche quello di Castrum Sancti Petri (Castel San Pietro), fondato nel 1199 e dunque pienamente vivo e attivo durante gli ultimi secoli di questa “era di mezzo”.
Quanti spunti possono venire da quest'epoca di meraviglie, in particolare alla calda fantasia dei bambini, a cui principalmente è rivolto questo invito a produrre disegni, maschere e animazioni di carattere fantastico, ma anche personaggi e ambientazioni reali, fondate sulla realtà storica del Medioevo (anche castellano), in occasione del Carnevale 2017, che si terrà sabato 25 febbraio nel centro storico di Castel San Pietro Terme.
Le creazioni possono essere ispirate ai più famosi titoli della narrativa e del cinema fantastico e d'animazione, dei videogame e delle serie tv, a fatti e personaggi storici, a ricerche condotte sulla storia di Castel San Pietro nel Medioevo oppure anche di completa invenzione».

Il tema del carnevale lascia ampia libertà alla fantasia, alla creatività e alla sperimentazione di nuove maschere. Ogni soggetto e argomento carnevalesco potrà essere rappresentato con libera interpretazione.
I disegni possono avere misure a scelta, mentre le locandine devono avere una dimensione massima di 33x48 cm e i manifesti di 70x100 cm, ma in ogni caso l'orientamento dell'immagine deve essere verticale. Per una buona resa grafica, si consiglia di utilizzare colori vivaci e tratti ben definiti.
Ogni classe, gruppo di lavoro o sezione può presentare al massimo 6 disegni. Il singolo alunno o gruppo fa concorrere la propria classe o sezione alla premiazione. Gli elaborati dovranno essere consegnati entro le 12 di lunedì 6 febbraio 2017 al Comune di Castel San Pietro Terme – Servizio Cultura e Turismo in piazza XX Settembre 4 - piano terra - tel. 051 6954112-159 – aperto dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13, il giovedì anche dalle 15 alle 17,45 (NB: ingresso portone centrale del Municipio).
Le opere verranno giudicate e selezionate da un'apposita giuria, composta anche da artisti castellani. Per garantire un giudizio imparziale, i disegni dovranno riportare nel retro solo l'eventuale titolo dell'opera. I riferimenti anagrafici dell'autore (nome, cognome indirizzo, telefono, scuola di appartenenza, del singolo studente o referente del gruppo di lavoro che rappresenta la classe o sezione in concorso) andranno inseriti in una busta che dovrà essere chiusa ed allegata al disegno. Le premiazioni avverranno sabato 25 febbraio e dalla stessa data tutti gli elaborati saranno esposti nella Sede Municipale.
Bambini e ragazzi di tutte le scuole (dall'asilo nido fino alle scuole secondarie di 2° grado) potranno concorrere anche al premio delle maschere. In questo caso, oltre che al tema del Carnevale Medievale, ci si potrà ispirare anche alle due maschere castellane Sgambillo e Pigidoro, o a maschere della tradizione carnevalesca.
Sabato 25 febbraio tutte le maschere, dopo essersi iscritte gratuitamente presso il punto di raccolta, sfileranno in piazza XX Settembre davanti ad una giuria che premierà le prime tre classificate.


Il disegno vincitore del concorso 2016 per la locandina del "Carnevale in fondo al mare"
Anagrafica dell'Ente
Comune di Castel San Pietro Terme
Piazza XX Settembre 3
40024 Castel San Pietro Terme (BO)
Tel. 051.69.54.111 - Fax 051.69.54.141
email (PEC): comune.castelsanpietro@cert.provincia.bo.it
Partita IVA: 00514201201
Codice Fiscale: 00543170377
Cod. catastale C265

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti indipendentemente dalla piattaforma o dal browser usato perché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0 - Mobile Friendly

Crediti
I contenuti di questo sito sono a cura dell'Ufficio stampa e dell'ufficio URP del Comune di Castel San Pietro Terme.
Per inviare segnalazioni:
protocollo@cspietro.it
Pubblicato nell'aprile del 2015
Realizzazione sito Punto Triplo Srl