Condividi:

facebook twitter linkedin google email
Pubblicata il 13 maggio 2019 | Ambiente ed Energia

Solaris: progetto illuminotecnica piazze XX Settembre e Acquaderni

Solaris: progetto illuminotecnica piazze XX Settembre-Acquaderni
Il Progetto di Riqualificazione Illuminotecnica che valorizzerà le piazze XX Settembre e Acquaderni, cuore del centro storico di Castel San Pietro Terme è stato presentato questa mattina nella sede di Solaris dai rappresentanti di Solaris - l'Amministratore Unico Giacomo Fantazzini, la Direttrice Elisabetta Manca, la Responsabile Servizio Illuminazione Pubblica Valeria Ratti - e dalla progettista arch. Lorenza Golinelli di Idea srl.  

La presentazione è partita dal Nuovo Contratto di Servizio (NCS) sottoscritto a marzo 2018, con il quale il Comune di CSPT ha confermato per altri 10 anni l'affidamento della gestione degli impianti di Illuminazione Pubblica (IP) alla sua società in house Solaris.
Il nuovo contratto contiene diverse novità rispetto al precedente, sia in termini di modalità di variazione del canone, che in termini di possibilità di realizzare interventi prima non possibili per Solaris.
La novità più interessante è che Solaris realizzerà, con una programmazione definita, interventi di riqualificazione energetica, ammodernamento degli impianti ed evoluzione tecnologica, utilizzando una quota pari al 10% del canone annuo complessivo.
Il contratto prevede anche che Solaris possa realizzare interventi di manutenzione straordinaria anche incrementativa, cioè realizzare nuovi impianti, su affidamento da parte del Comune.
Le economie derivanti dai risparmi energetici ottenuti si potranno utilizzare per ulteriori interventi analoghi, oppure all'inizio del 5° anno il Comune potrà valutare di diminuire il canone annuo di un importo pari al risparmio consolidato a seguito degli interventi fatti.
Il NCS prevede quindi che Solaris realizzi interventi, al netto di IVA per € 165.600,00 nei primi 5 anni di contratto e una quota variabile tra i tra i € 184.000,00 e i € 261.000,00 nei successivi 5 anni (sulla base della scelta che l'Amministrazione farà in merito alla ricontrattazione del canone).

Nell'ottica di una mirata programmazione Solaris, ha proposto al Comune di finanziare la redazione del PRIC, Piano Regolatore dell'Illuminazione Comunale; e lo stesso Comune ha autorizzato la Società in tal senso.
Il PRIC è uno strumento di pianificazione che la Regione ha reso obbligatorio con la previsione che i Comuni che ne siano sprovvisti non possano più accedere a finanziamenti regionali messi a disposizione per la Pubblica illuminazione.
Il PRIC fornisce uno strumento utile per individuare le priorità, le necessità e le modalità di intervento, per una riqualificazione complessiva degli impianti di Illuminazione Pubblica esistenti, per la valorizzazione di alcuni elementi storico/artistici del territorio e per una migliore progettazione dei nuovi impianti.

Solaris ha quindi affidato, previa manifestazione di interesse, alla Società IDEA srl di Imola la redazione del PRIC che è stato consegnato al Comune di Castel San Pietro Terme a novembre 2018. Il Comune di Castel San Pietro Terme ha effettuato una prima presentazione in Consiglio Comunale a dicembre e ha avviato l'iter di approvazione per la sua adozione nel POC (Piano operativo Comunale).
Il PRIC ha fornito una approfondita rilevazione dello stato di manutenzione degli impianti IP esistenti con l'analisi di lampade, plafoniere, pali, quadri di comando ecc.
Si è inoltre evidenziato che il 61 % del territorio comunale si trova all'interno della zona di particolare protezione dell'Osservatorio professionale di Astrofisica e Scienza dello Spazio nel Comune di Loiano (BO) – “Cassini” e da zone di interesse naturalistico e paesaggistico-ambientale. Questo comporta vincoli precisi per la realizzazione di nuovi impianti e la riqualificazione degli esistenti (il vincolo è sulla cosiddetta “temperatura di colore delle lampade utilizzate che deve essere compresa tra i 2000 e i 3000 gradi Kelvin, cioè luce “calda” tendente al giallo e non fredda/bianco-azzurra).

Ad oggi sono presenti e gestiti da Solaris 3960 punti luce:
  • 449 ad elevato consumo energetico (vapori di mercurio=HQL)
  • 2700 a basso consumo energetico al sodio (vapori di sodio alta pressione= SAP)
  • 448 LED
  • le restanti 363 lampade sono di diverso tipo: alogene, fluorescenti, tutte a basso consumo.
Gli interventi più urgenti che il PRIC ha individuato, posto che in linea generale gli impianti non presentano criticità di altro tipo, sono la sostituzione delle lampade ad alto consumo (HQL) e il progressivo passaggio al LED, delle armature più obsolete che non rispondono alle norme contro l'inquinamento luminoso e che abbassano l'efficienza delle lampade SAP disperdendo la luce in direzioni non utili, cioè non solo verso il basso.

Il PRIC oltre a fornire indicazioni per la progettazione dei nuovi impianti, ha suggerito in un piano ventennale i passaggi per l'ammodernamento ed efficientamento degli impianti esistenti, individuando 4 tipologie di interventi  suddivisi in 4 fasi progressive (Priorità 1, 2, 3 e 4).
La Società si è resa disponibile ad effettuare gli interventi inseriti nei primi 2 step (sostituzione delle lampade e delle armature più obsolete) nei primi 5 anni; nei successivi 5 anni si prevede la realizzazione degli interventi contenuti nelle PRIORITA' 3 e 4.
La Società ha già affidato ad un progettista qualificato la redazione del progetto relativo alle priorità 1 e 2 per complessivi € 260.000,00 (al netto dell'IVA) 
Con la realizzazione di tutti gli interventi di Priorità 1 e 2  Solaris ipotizza un risparmio energetico fino a 400.000 Kilowattora annui, oltre a risparmi in termini di manutenzione periodica e sostituzione delle lampade.

Una sezione del PRIC ha poi analizzato alcuni luoghi particolari del territorio comunale quali piazze,monumenti, ville storiche, chiese che suggerisce di valorizzare e riqualificare prevedendo e suggerendo una adeguata illuminazione artistica e d'accento.
Per dare risalto anche a questo aspetto culturale ed artistico di valorizzazione dei beni storici del territorio e per avviare il cammino di riqualificazione e di efficienza che vuole essere quello del NCS, accogliendo anche le indicazioni dell'Amministrazione Comunale, Solaris ha proposto di progettare e realizzare la riqualificazione di 2 piazze cittadine.
Il progetto di riqualificazione della illuminazione artistica della Piazza XX Settembre e della adiacente Piazza Acquaderni ha già ottenuto il benestare dell'Amministrazione Comunale.
Si tratta della sostituzione di molti dei punti luce esistenti e dell'inserimento di punti luce nuovi, per ottenere una maggiore illuminazione e sottolineatura di alcuni punti, quali il cornicione del frontone comunale, l'ex-Pretura, le facciate della Chiesa parrocchiale e del Santuario del Crocifisso e del suo campanile, la stele della Madonna al centro della Piazza e, per migliorare complessivamente l'illuminazione del centro della piazza, l'installazione di alcuni faretti sui fabbricati che la circondano.
I punti luce storici (lampioni in ferro battuto) presenti sul sagrato del Crocifisso non potranno essere modificati se non nella sostituzione delle lampade con i LED, mentre quelli su Piazza Acquaderni verranno resi “cut-off” direzionando verso il basso la luce con la sostituzione delle plafoniere. Lo stesso per le lanterne sulla facciata comunale, sempre passando a luci a LED.
A inizio aprile si è tenuto un incontro preliminare con i proprietari dei fabbricati che insistono sulle 2 piazze, che hanno apprezzato il progetto di riqualificazione.
Nei prossimi giorni il progetto sarà presentato alla Sovrintendenza per i beni paesaggistici (che in genere risponde nel giro di alcuni mesi). L'intervento, che ha un costo di 80mila euro, potrebbe quindi essere realizzato entro la fine 2019-primavera 2020.

  • Render illuminaz. piazzeXXSettembre-Acquaderni
Anagrafica dell'Ente
Comune di Castel San Pietro Terme
Piazza XX Settembre 3
40024 Castel San Pietro Terme (BO)
Tel. 051.69.54.154 - Fax 051.69.54.141
email (PEC): comune.castelsanpietro@cert.provincia.bo.it
Partita IVA: 00514201201
Codice Fiscale: 00543170377
Cod. catastale C265

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti indipendentemente dalla piattaforma o dal browser usato perché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0 - Mobile Friendly

Crediti
I contenuti di questo sito sono a cura dell'Ufficio stampa e dell'ufficio URP del Comune di Castel San Pietro Terme.
Per inviare segnalazioni:
protocollo@cspietro.it
Pubblicato nell'aprile del 2015
Realizzazione sito Punto Triplo Srl