Boom: Territorio, imprenditorialità, innovazione e formazione per i giovani

Pubblicata il 20 ottobre 2022 | Attività produttive e Commercio

L'autodromo di Imola è stata la cornice dell'incontro promosso da BOOM, il nuovo knowledge e innovation hub di CRIF, e gli imprenditori del territorio, con il patrocinio del Comune di Castel San Pietro Terme, della Regione Emilia - Romagna, Città Metropolitana di Bologna, Nuovo Circondario Imolese, CNA Imola, Con.Ami, Confartigianato – Imprese – Bologna Metropolitana, Confesercenti, Confcommercio – ASCOM Imola.

Obiettivo dell'iniziativa era stimolare la riflessione e il confronto su tematiche legate allo sviluppo dell'imprenditorialità, sempre di più focalizzata sull'innovazione, partendo proprio dalla fotografia delle imprese del territorio attive nella creazione di nuove competenze tra i giovani e nella creazione di nuovo valore per la comunità nel suo complesso.

A dare il benvenuto ai partecipanti sono stati Marco Panieri, Sindaco di Imola, e Fausto Tinti, Sindaco di Castel San Pietro Terme, che hanno sottolineato l'importanza di progetti in grado di aiutare la creazione di nuovo valore, non solo per le imprese, ma anche per i giovani e per tutti i cittadini del territorio.

Carlo Gherardi, Presidente e CEO CRIF, ha evidenziato come la carenza di persone in possesso di competenze adeguate rappresenti un tema di crescente importanza per le aziende: tanto più le persone sono formate, quanto più è facile creare nuove iniziative, progettualità e un indotto basato su nuove idee e innovazione, a tutto vantaggio non solo delle aziende ma anche del territorio, che a sua volta diventa un punto di riferimento e di attrazione per i giovani.

Formare i giovani del territorio e dare loro uno spazio in cui non solo formarsi ma anche crescere è una delle priorità del progetto BOOM, che si propone di favorire il coinvolgimento attivo delle imprese e la capacità di avviare collaborazioni durature di reciproco supporto.   

La testimonianza di Roberta Casetti, Componente del Consiglio direttivo ConfIndutria Emilia – Gruppo Giovani, ha confermato come anche la formazione dei giovani imprenditori sia un elemento chiave per il loro successo.

Paola Galassi, CRIF Executive Director - Global B2B & B2C Information Services, supportata dai dati CRRIF, ha proposto un'analisi che ha fotografato lo stato di salute delle imprese del territorio.

L'analisi che ha preso in considerazione i comuni di Imola, Lugo, Castel San Pietro Terme, Budrio, Castenaso, Medicina, Ozzano Dell'Emilia, Massa Lombarda, Castel Guelfo Di Bologna, evidenziandone la suddivisione settoriale, le forme legali, il fatturato e la percentuale di startup innovative.

Nello specifico, il territorio preso in esame presenta un profilo di rischio migliore della media nazionale, con il 18% delle aziende del territorio che si caratterizza per un rating di rischio 1 (bassissimo rischio) contro una media del 9% a livello nazionale, che si traduce in un terreno fertile per lo sviluppo di filiere solide e dalle marcate potenzialità di crescita.

Al contempo, rispetto alla media nazionale risulta decisamente migliore anche il dato sui ritardi di pagamento dei crediti commerciali, tanto che solo il 6% delle imprese del territorio salda le fatture ai propri fornitori con un ritardo superiore ai 30 giorni rispetto ai termini contrattuali, contro il 12% della media nazionale.

Lucio Poma, Capo Economista di Nomisma, ha invece sottolineato come l'elevata incertezza che caratterizza questa fase spinga le aziende a lavorare con una componete precauzionale molto ampia, a scapito di eventuali nuovi processi innovativi, ma che un territorio sano e forte dal punto di vista delle imprese mantiene un'elevata possibilità di continuare a crescere.

In questo contesto, progetti come BOOM o il programma di accelerazione per giovani imprese lanciato da CRIF e Fondazione Golinelli, giocano un ruolo di straordinaria importanza per supportare i giovani imprenditori nell'avviamento del proprio business con successo, con la possibilità di seguire passo passo la concretizzazione della propria idea di business, nonché con investimenti significativi. Lo sviluppo di nuove eccellenze passa però anche dalla capacità di valorizzare le competenze dei giovani del territorio stesso e di sostenerne la crescita.

Coerentemente con l'approccio aperto e condiviso di BOOM, l'evento si è conclusa con un momento di networking tra gli imprenditori presenti accompagnati dalla degustazione di prodotti locali, forniti da Palazzo di Varignana.



COMUNICATO STAMPA A CURA DI CRIF
https://www.bo-om.it/news-ed-eventi/competenze-giovani-binomio-vincente-sviluppo-territorio-imola/

Newsletter

Vuoi ricevere la newsletter settimanale
del Comune di Castel San Pietro Terme?

Iscriviti